Come scrivere felici /02: “le scelte”

Molti tendono a mettere su carta qualsiasi idea passi loro per la testa. E magari, nel migliore dei casi, sono anche tutte idee brillanti. Il problema è che quando si scrive un articolo o un saggio o anche altro occorre fare delle scelte, non si può dire tutto, altrimenti ne sortirebbe un pezzo sovrabbondante. Scrivere è come cucinare: ci sono quei pranzi di matrimonio in cui c’è tanta roba e se ne esce distrutti, e poi ci sono quelle cenette in cui si scelgono alcune portate e se ne esce deliziati e non del tutto sazi. Un testo, forse, non dovrebbe mai saziare del tutto; dovrebbe, al contrario, lasciare ancora campo al desiderio in modo da mantenere una sua alta carica seduttiva.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...