Georges Bataille: la letteratura è colpevole

La letteratura è comunicazione. La comunicazione esige lealtà. La morale rigorosa è data, in questa prospettiva, partendo da certe complicità nella conoscenza del Male, sulle quali si fonda la comunicazione intensa.
La letteratura non è innocente e, colpevole, doveva infine ammettersi tale. Bataille La letteratura e il maleSoltanto l’azione ha dei diritti. La letteratura, come ho voluto gradualmente dimostrare, è il sospirato ritrovamento dell’infanzia. Ma un’infanzia che comandasse, avrebbe una verità? Di fronte alla necessità dell’azione, si impone l’onestà di Kafka, il quale non concedeva a sé alcun diritto. Qualunque sia l’insegnamento che viene dai libri di Genet, la difesa che ne fa Sartre non è accettabile. Alla fine, la letteratura doveva dichiararsi colpevole.

[Georges Bataille, La letteratura e il male (1957), trad. it. di Andrea Zanzotto, Milano, SE, 1990 (I edizione, 1987), pp. 11-2]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...