Charles Baudelaire: consigli ai giovani scrittori

“I giovani scrittori che, parlando di un giovane confratello con un accento intriso di invidia, dicono: «È un ottimo esordio, ha avuto una bella fortuna!» non riflettono che ogni esordio ha sempre avuto un precedente, e che esso è l’effetto di altri venti esordi che essi non hanno conosciuti.”

“Oggi bisogna produrre molto; — bisogna dunque andare svelti; — bisogna dunque affrettarsi lentamente, bisogna dunque che tutti i colpi facciano centro, e che non una stoccata sia inutile.
Per scrivere velocemente, bisogna aver molto pensato — essersi trascinati dietro un soggetto alla passeggiata, al bagno, al ristorante, e quasi dalla propria amante.”

“L’ispirazione è indubbiamente sorella del lavoro quotidiano. Questi due contrari non si escludono più di quanto si escludano tutti i contrari che costituiscono la natura.”

[Charles Pierre Baudelaire, Consigli ai giovani scrittori («L’Esprit public», 15 aprile 1846), trad. it. di Giuseppe Montesano, in Opere, a cura di Giovanni Raboni e Giuseppe Montesano, Milano, Mondadori, I Meridiani, 2001 (I edizione, 1996), pp. 699-707]

Immagine: Jeune homme assis dans un atelier d’artiste, seule photo connue de Charles Baudelaire. Daguerréotype de 1850. Pièce unique. Collection M. Roue.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...