Oscar Wilde: la decadenza della menzogna e della Letteratura

“LA DECADENZA DELLA MENZOGNA: UNA PROTESTA. Una delle cause principali della strana banalità di gran parte della letteratura contemporanea è indubbiamente la decadenza della menzogna come arte, come scienza, e come piacere sociale. Gli antichi storici ci offrivano deliziose creazioni della fantasia sotto forma di fatti reali; il moderno romanziere ci dà noiosi fatti reali travestiti da creazioni della fantasia.
[…]
Il danno apportato alla letteratura da questo falso ideale del nostro tempo è più grande di quanto possa apparire. La gente parla con noncuranza di ‘bugiardi nati’ così come parla di poeti nati, ma in entrambi i casi si sbaglia. Menzogna e poesia sono arti — arti, come diceva Platone, non prive di reciproci rapporti — e richiedono lo studio più attento, la più disinteressata dedizione. […] Come il poeta si riconosce dal suo verso, così il bugiardo può essere riconosciuto dalla ricchezza e dal ritmo del suo linguaggio, e in entrambi i casi non basterà la casuale ispirazione del momento. Qui, come altrove, la pratica deve precedere la perfezione. Ma nei tempi moderni, mentre la voga del poetare si è oltremodo generalizzata, e andrebbe, possibilmente, scoraggiata, la voga del mentire è quasi caduta in discredito.”
(pp. 35-6)

Wilde2Le sole persone reali sono quelle che non sono mai esistite, e se un romanziere è tanto ignobile da ispirarsi alla vita per i propri personaggi dovrebbe perlomeno fingere che si tratti di creazioni della fantasia, e non vantarsene per il fatto che siano delle copie. La giustificazione del personaggio non sta nel fatto che altre persone siano quelle che sono, ma nel fatto che l’autore è quello che è. Altrimenti il romanzo non è un’opera d’arte.”
(p. 39)

“L’Arte comincia con la decorazione astratta, con opere di pura fantasia e dilettevoli che trattano ciò che è irreale e inesistente. Questo è il primo stadio. Poi la Vita resta affascinata da questa nuova meraviglia, e chiede di essere ammessa nel circolo incantato. L’Arte prende la vita come parte della propria materia grezza, la ricrea, la riplasma in nuove forme, è assolutamente indifferente al dato di fatto, inventa, immagina, sogna, e tiene tra sé e la realtà l’impenetrabile barriera del bello stile, del trattamento decorativo o ideale. Il terzo stadio è quello in cui la Vita prende il sopravvento e trascina l’Arte nel deserto. In questo consiste la vera decadenza, che attualmente ci affligge.”
(p. 45)

“È proprio nell’operare entro certi limiti che si rivela il maestro, e il limite, condizione stessa di qualsiasi arte, è lo stile.”
(p. 46)

L’unica cosa che desidero sottolineare è il principio generale che la Vita imita l’Arte molto più di quanto l’Arte non imiti la Vita, e sono certo che se ci rifletterai seriamente scoprirai che è così. La Vita regge lo specchio all’Arte, e riproduce qualche strano tipo immaginato dal pittore o dallo scultore, o realizza concretamente ciò che è stato sognato nell’opera di fantasia. Scientificamente parlando, la base della vita — l’energia della vita, come avrebbe detto Aristotele — è semplicemente il desiderio d’espressione, e l’Arte presenta sempre varie forme attraverso le quali è possibile esprimersi. La Vita le ghermisce e le usa, anche se possono arrecarle del danno. Dei giovani si sono suicidati perché l’aveva fatto Rolla, sono morti di propria mano perché di propria mano era morto Werther. Pensa a quanto dobbiamo all’imitazione di Cristo, a quanto dobbiamo all’imitazione di Cesare…”
(p. 57)

“Nessun grande artista vede mai le cose come realmente sono. Se lo facesse cesserebbe d’essere un artista.”
(p. 62)

[Oscar Wilde, La decadenza della menzogna (1889), in La decadenza della menzogna e altri saggi, trad. it. di Marcella Dallatorre, Milano, BUR, 2000 (I edizione, 1995)]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...