Anattoria. Algernon Charles Swinburne

Crudele? Ma amore rende tutti coloro che lo amano
Saggi come il cielo e più crudeli dell’inferno.
Più amaro verso di te mi ha reso amore
Che verso l’uomo la morte; ma fossi fatto come lui
Che ha creato ogni cosa per spezzarla una dopo l’altra,
Se il mio piede calpestasse le stelle e il sole
E le anime dell’uomo come il suo ha sempre fatto
Dio sa ch’io sarei più crudele di Dio.
[…]

[Algernon Charles Swinburne, Anattoria (1866), Poems – Poesie, a cura di Biancamaria Rizzardi, Milano, Mursia, 1990, p. 145]

Ritratto di Algernon Charles Swinburne, 1862, di Dante Gabriel Rossetti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...