Innocenza perduta. Heinrich von Kleist

Risposi di saper bene quali disordini provocasse la coscienza nella grazia naturale degli uomini; che un giovinetto di mia conoscenza aveva perso, per così dire, sotto i miei occhi, la sua innocenza per una semplice osservazione, e non ne aveva poi più ritrovato il paradiso, a dispetto di tutti gl’immaginabili sforzi.”

[Heinrich von Kleist, Il teatro delle marionette (1810), trad. it. di Leone Traverso, Genova, il nuovo melangolo, 2005, p. 20]

In copertina: Enrique Marty, da Calle Apocalipstick, Galería Espacio Mínimo, Madrid, 2007.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...