Letteratura

L’uomo scatola. Kōbō Abe

“Il mio caso

Questo è il diario di un uomo-scatola.
Io, ora, questo diario lo sto cominciando a scrivere dentro la scatola. Dentro una scatola di cartone che, infilata sulla testa, mi arriva giusto alle reni.
Insomma, in questo momento, l’uomo-scatola sono proprio io, in persona, qui presente. Cioè, l’uomo-scatola, dentro la scatola, sta scrivendo il diario dell’uomo scatola.”

(altro…)

Annunci

L’altra figlia. Annie Ernaux

“Ritrovo questo passaggio, sul mio diario nell’agosto 1992: «Da bambina – è lì l’origine della scrittura? – credevo sempre di essere il doppio di un’altra, una che viveva altrove. Di non stare nemmeno vivendo per davvero, ma che la mia vita fosse “la scrittura”, la finzione dell’altra. È qualcosa da approfondire, questa assenza d’essere o questo essere fittizio».
(altro…)

Leggere per essere felici. Giordano Tedoldi

«Ava o ardore. Lo dovrei leggere?».
«Questa domanda non l’ho mai capita. Non dico che sia del tutto insensata, ma che significa chiedere da un libro, un romanzo poi, se lo si deve leggere o no?».
«Perché ci sono libri che aumentano la felicità degli uomini. E tutto ciò che è connesso alla felicità in un certo senso è un dovere, anzi un obbligo. Se nella vita dobbiamo essere felici è così».
«La lettura di Ava o ardore mi ha resa molto felice, ma a te potrebbe fare tutto un altro effetto».

[Giordano Tedoldi, I segnalati, Roma, Fazi, 2013, p. 279]

Assaggi da Carmelo Bene. Five easy pieces + 2 su talento, genio, eros, porno e fisiologia

Il talento fa quello che vuole, il genio fa quello che può.
(p. V)

“Così come subiamo passivamente ogni nostra percezione prenatale, subiremo anche in seguito il significante. Nella recidività della vita, il discorso non apparterrà mai all’essere parlante.”
(p. VI)
(altro…)

Donne che uccidono bambini. Hamsun in Benjamin

Knut Hamsun, come si è venuto a sapere molto tempo fa, ha l’abitudine di mandare ogni tanto i suoi giudizi alla cassetta postale del quotidiano della cittadina presso la quale egli vive. Anni fa ebbe luogo in questa città un processo giurato contro una ragazza che aveva ucciso il figlio appena nato. Essa fu condannata a una pena detentiva. Poco dopo apparve nel quotidiano locale una presa di posizione di Hamsun. (altro…)