a sublime work of art

“Un altare per la madre” di Ferdinando Camon: a sublime work of art

Morta una madre, una famiglia si stringe intorno a un padre per costruire un altare in ricordo di lei.
Uno dei figli racconta in prima persona l’esperienza. Un altare per la madre (1978) è la testimonianza di una morte che accomuna – e ciò è inevitabile, tenuto conto del legame ancestrale sotteso – una donna e un mondo, quello contadino, che è il mondo della madre, del padre, di tutta la famiglia, lui incluso/escluso, oramai uomo di città: «Il loro mondo ha creato tutto, il mio non ha fantasia, non è fatto per superare la morte perché non è fatto per conservare la vita perché non è fatto per i bisogni dell’uomo. Che non hanno fine» (p. 38).
(altro…)

Annunci