contro-censura

La fondazione di una nuova lingua. Sade

“La sovversione più profonda (la contro-censura) non consiste quindi necessariamente nel dire ciò che colpisce l’opinione pubblica, la morale, la legge, la polizia, ma nell’inventare un discorso paradossale (puro di ogni doxa): l’invenzione (e non la provocazione) è un atto rivoluzionario: questo può compiersi solo nella fondazione di una nuova lingua. (altro…)

Annunci